Se sei in vacanza ad Ischia ed ami i dolci avrai il tuo bel da fare.

Le sfogliatelle e i babà di Napoli sono famosi in tutto il mondo, si sa, e di sicuro le pasticcerie ischitane se la giocano con quelle napoletane: difficile trovare sull’isola una pasticceria che non resti almeno nella sufficienza in tutta la produzione ma, se volete assaggiare una prelibatezza che non potrete di sicuro trovare altrove, allora dovete mangiare il cornetto. Di cornetti e croissant è pieno il mondo: freschi o surgelati, di pasticceria o industriali se ne trovano ovunque, ma il famoso cornetto del Bar Calise (di Ischia o di Casamicciola) non ha eguali in tutto il mondo. Morbido e delicato, mai secco, sempre ben lievitato e cotto al punto giusto, il suo profumo vi farà venire l’acquolina. Una ricetta che ad Ischia ha fatto scuola ma che fuori dall’isola nessuno ha saputo replicare, non ha eguali. Se state trascorrendo la vostra vacanza a Forio non temete, potrete trovare degli ottimi cornetti dello stesso tipo al bar pasticceria La Lucciola sul porto, al bar pasticceria Fratelli Calise e al Roxy bar sul corso, solo per citarne alcuni. Di sicuro a colazione è eccezionale, ma il cornetto del Calise di notte è una esperienza a cui un vero goloso non può rinunciare. Dopo aver speso la vostra serata in discoteca, ad un falò, a passeggio per i borghetti, a bere birra con gli amici nei tanti localini che animano la vita notturna ischitana o, perché no, a fare l’amore nel vostro nido o sulla spiaggia, prendete un’auto o uno scooter e raggiungete Piazza degli Eroi, lì troverete il Calise che di notte dedica la parte della struttura che affaccia direttamente sulla piazza alla cottura dei cornetti. Nella vetrinetta ci sono vaschette di crema chantilly, cioccolato nero o bianco con cui potrete chiedere di farcire il vostro cornetto appena sfornato. Siamo sicuri che una volta assaggiato resterà un’esperienza che non potrete fare a meno di replicare ancora e ancora.

Se il vostro punto debole sono i gelati, allora non avrete che da scegliere.Posto che ci sono moltissime buone gelaterie sull’isola, alcune sono proprio da segnalare: al porto di Ischia, nella Piazzetta Antica Reggia c’è il bar Da Ciccio, famoso per i suoi gelati artigianali, a fianco il bar De Maio e anche questo fa gelati molto buoni; ad Ischia Ponte trovate Ice Da Luciano, una minuscola gelateria che potrà farvi godere un ottimo gelato.Se siete a Forio allora non potete non assaggiare gli ottimi gelati artigianali del Roxy bar, che fa anche strepitose torte gelato e degli straordinari gelati mignon che non riuscirete a smettere di mangiare.

Se il vostro punto debole sono le granite, allora vi conviene assaggiare la stupenda granita artigianale di limone del chioschetto della bella e gentilissima Dani, sul corso all’altezza del cinema.

Non mancano sia ad Ischia che a Forio yogurterie per i golosi che però vogliono tenersi in forma.

Ma per assaggiare un dolce tipico dell’isola dovete trovare una gentile nonnina che vi ospiti e vi prepari il migliaccio: una pastiera dolce di spaghetti. Se non vi capita di incontrare nessuna dolce signora disposta a prepararvela, ecco la ricetta: fate cuocere mezzo chilo di spaghetti in acqua leggermente salata per metà del loro tempo di cottura, poi scolateli e fate finire la cottura in mezzo litro di latte allungato con acqua quanto basta e una scorzetta di limone, mi raccomando lasciateli scuocere leggermente e fate assorbire il latte; ora togliete la scorzetta di limone, aggiungete mezzo chilo di zucchero, una noce di burro o di margarina o un po’ d’olio(qualcuno mette la sugna), e lasciate raffreddare; una volta raffreddato, mescolate il tutto con 6 uova sbattute, cannella, chiodi di garofano, scorza di limone grattugiato (qualcuno mette anche il parmigiano), versate nella teglia imburrata e fate cuocere a 180/200° finché il dolce prende un colore dorato (mezz’ora o un’oretta a seconda del forno che avete); lasciate raffreddare per bene e poi godetevi questo tipico dolce della Pasqua ischitana.

Spread The Love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »